Moto90 | Concessionaria ufficiale Honda – Husqvarna – Red Moto –  Saronno (VA)

Gamma Enduro Husqvarna 2021

Gamma cross Husqvarna 2021

Giugno 29, 2020Moto90Senza categoria

Husqvarna TE 300I 2018

Ottobre 3, 2017Moto90Senza categoria

A SMART APPROACH

Delivering unrivalled versatility, the TE 300i harnesses the perfect balance of power and lightweight agility. With the addition of electronic fuel injection, the trusted 2-stroke is exceedingly simple to manage. By ensuring the perfect fuel delivery for each changing condition, the system delivers a smooth and precise power delivery every time while also eliminating the need for jetting changes. By using a seperate oil tank and pump, 2-stroke oil is delivered independantly at regulated ratios eliminating the need to premix oil and fuel.

 

 

Motore

 

La TE 300i vanta un innovativo sistema di iniezione elettronica. Il sistema comprende un set di valvole d’iniezione di carburante posizionate sulle luci di travaso, che forniscono la quantità di carburante ideale in ogni condizione, che non solo riduce il consumo di carburante e le emissioni, ma permette anche di erogare una potenza pulita e più omogenea, conferendo al 2 tempi un nuovo profilo.

 

 

Cilindro

 

Il nuovo design del cilindro include due posizioni di entrata situate sulle luci di travaso sulla parte posteriore del cilindro, dove sono montate due valvole d’iniezione di carburante. Le valvole d’iniezione erogano il carburante verso il basso nella luce di travaso, garantendo una perfetta polverizzazione, con l’aria che viaggia verso l’alto alla camera di combustione. Questo garantisce una combustione più efficiente, con un minor consumo di carburante e di meno emissioni.

 

 

Corpo farfallato

 

La TE 300i utilizza un corpo farfallato da 39 mm, che regola la quantità di aria che entra nel motore tramite una farfalla attivata da cavi gas collegati a un nuovo gruppo manubrio-manopola del gas. A differenza dei corpi farfallati del 4 tempi, il carburante non viene introdotto a questo punto; invece, l’olio del 2 tempi viene mescolato con l’aria in ingresso nel motore per lubrificare l’albero a gomiti, il cilindro e il pistone. Inoltre, un sensore posizione farfalla invia dati sul flusso dell’aria a una centralina elettronica, che calcola la quantità di olio e carburate erogati al motore, mentre una vite bypass regola la velocità al minimo e un dispositivo di avviamento a freddo apre un bypass per erogare più aria in caso di partenze a freddo.

 

Pompa e serbatoio olio

 

La TE 300i è dotata di una pompa dell’olio elettronica che eroga l’olio del 2 tempi nel motore. La pompa si trova sotto al serbatoio olio ed eroga l’olio tramite il corpo farfallato; in questo modo, l’olio non si mescola con il carburante, eliminando la necessità di una pre-mescolatura, come accade nei tradizionali motori a 2 tempi. La pompa è controllata dal sistema di gestione del motore ed eroga una quantità di olio ottimale a seconda dei regimi e del carico del motore, riducendo gli sprechi e il fumo eccessivo proveniente dallo scarico. Il serbatoio olio si trova sotto il serbatoio ed è collegato a un tubo che percorre il tubo superiore del telaio e termina in un tappo serbatoio situato in una pratica posizione per agevolare il rifornimento. La capacità del serbatoio è di 0,7 litri, ed è presente un sensore di livello basso che si illumina, avvertendo il pilota quando è il momento di effettuare il rifornimento.

 

 

Telaio in acciaio al cromo-molibdeno

 

Il telaio idroformato, tagliato al laser e saldato con robot è stato abilmente realizzato da WP Performance Systems. La natura flessibile del telaio è studiata per ottimizzare il funzionamento delle sospensioni, la maneggevolezza e il comfort. Il tubo del telaio superiore integra il tappo serbatoio e alloggia un tubo che percorre la sua lunghezza fino al serbatoio olio per agevolare il rifornimento di olio. Sono presenti protezioni del telaio di serie e una protezione del motore che viene fissata direttamente al telaio, garantendo eccellenti livelli di protezione e durata.

 

 

Nuovo telaietto posteriore composito in fibra di carbonio

 

Il codino telaio in materiale composito è un design esclusivo a dimostrazione delle tecnologie pionieristiche e dell’innovazione di Husqvarna. Il componente in tre parti è composto per il 30% da fibra di carbonio, che lo rende quindi notevolmente leggero (1,4 kg). È stata inoltre adottata grande cura per creare una rigidità specifica per una guida e un’ergonomia del pilota ottimali.

 

 

WP Xplor 48

 

La forcella WP Xplor 48 è stata sviluppata da WP Performance Systems espressamente per il tipo di guida enduro. È costituita da una cartuccia aperta con una molla in ogni circuito e funzioni di smorzamento sdoppiate. Per il modello MY18, le forcelle presentano nuovi corpi esterni con caratteristiche di flessione migliorate e frizione ridotta, mentre una regolazione più rigida offre maggiore sensibilità e resistenza alla compressione.

 

 

Ammortizzatore WP

 

L’ammortizzatore WP DCC è studiato per fornire caratteristiche di smorzamento avanzate in una realizzazione leggera e compatta. Grazie al bilanciamento della pressione all’interno dell’ammortizzatore, si ottiene una corsa più fluida, che conferisce più comfort e maneggevolezza, mentre il contorno esterno ondulato del bordo superiore del serbatoio migliora il raffreddamento.

 

 

Manubrio Pro Taper

 

Il nuovo manubrio Pro Taper non è secondo a nessuno in quanto a funzionalità e stile. Prodotto secondo norme esigenti, il manubrio Pro Taper vanta una resistenza all’affaticamento leader di categoria pur aggiungendo un peso minimo. I logo Pro Taper sono applicati con un processo chimico e sono resistenti a graffi e spelature.

 

 

Sistema di frenaggio Magura

 

La novità del modello MY18 è un sistema di frenaggio Magura anteriore e posteriore. Il sistema offre un layout simile al design precedente, con una sensibilità migliorata per un feeling più modulato, pur mantenendo performance ai massimi livelli. Disco anteriore da 260 mm e posteriore da 220 mm.

 

 

Frizione idraulica Magura

 

L’affidabile frizione di alta qualità realizzata in Germania garantisce un’usura uniforme, un funzionamento pressoché privo di manutenzione e una modulazione perfetta in qualsiasi condizione. Ciò significa che il gioco è continuamente compensato in modo che il punto di pressione e il funzionamento della frizione rimangano identici sia in condizioni fredde che calde e nel tempo.

 

 

Sistema di montaggio pedane auto-pulente

 

Il telaio Husqvarna vanta un sistema intelligente autopulente di montaggio delle pedane che previene l’accumulo di sporco tipico nei solchi più profondi o su terreni fangosi. Grazie a questa soluzione, le pedane torneranno sempre in posizione originale assicurando un controllo perfetto. Le larghe pedane in alluminio sono caratterizzate da un disegno di presa specifico per enduro, inoltre la posizione è rialzata di 6 mm rispetto ai modelli MX, il che aumenta la luce a terra per fondi rocciosi o solchi profondi.

 

 

Avviamento elettrico e a pedale

 

La TE 300i è provvista di un motorino d’avviamento elettrico, sistemato sotto il motore. Il sistema è azionato da una leggera e potente batteria Li-Ion, che pesa 1 kg meno della tradizionale batteria al piombo. Per la massima tranquillità, di serie è presente anche il pedale di avviamento.

 

 

Selettore di mappatura

 

Le caratteristiche del motore possono essere determinate su misura grazie all’interruttore di mappatura di serie che modifica l’erogazione di potenza in base alle preferenze del pilota, alle condizioni e al terreno. È possibile ottimizzare ulteriormente l’erogazione di potenza variando la rigidità della molla nella valvola di scarico.

 

 

Serbatoio del carburante di grande capacità

 

Il serbatoio, leggero e semitrasparente, permette di viaggiare tranquilli per ore. La sua realizzazione è studiata per mostrare facilmente il livello del carburante a colpo d’occhio. Il rifornimento di un massimo di 9 litri è veloce, grazie al tappo serbatoio a chiusura rapida.

 

 

Ruote e pneumatici

I cerchi in lega D.I.D neri ad elevata resistenza sono abbinati a mozzi lavorati a CNC, a raggi leggeri e a nippli in alluminio anodizzato argento. I cerchi calzano gli pneumatici Metzeler 6 Days Extreme che offrono un grip eccezionale praticamente su qualsiasi fondo.

 

SPECIFICHE TECNICHE

MOTORE

  • Costruzione1 cilindri, motore a 2 tempi
  • Cilindrata293.2 cm³
  • Alesaggio72 mm
  • AvviamentoPedale di avviamento e starter elettrico
  • Cambio6 marce
  • Trasmissione primaria26:73
  • FrizioneDDS multidisco in bagno d’olio, comando idraulico Magura
  • EMSSynerject
  • Emissioni CO266.2 g/km
  • Consumo di carburante2.87 l/100 km

TELAIO

  • Costruzione telaioTelaio a traliccio centrale in acciaio 25CrMo4
  • Sospensione anterioreForcella a steli rovesciati WP Xplor 48 con regolatore precarico
  • Sospensione posterioreAmmortizzatore WP con rinvio
  • Escursione anteriore300 mm
  • Escursione posteriore330 mm
  • Freno anterioreMagura two-piston floating calliper, brake disc
  • Freno posteriorepinza flottante a pistoncino singolo Magura, disco freno
  • Diametro disco freno posteriore220 mm
  • CatenaX-Ring 5/8 x 1/4″
  • Inclinazione cannotto di sterzo63.5 °
  • Interasse1495 ± 10 mm
  • Altezza minima da terra370 mm
  • Altezza sella960 mm
  • Capacità serbatoio (circa)9.25 l
  • Peso senza carburante105.4 kg

Honda CB1100EX

UN CLASSICO MODERNO

Un evergreen
Per alcuni, la strumentazione analogica sdoppiata, il serbatoio dalle linee sinuose e il sistema di scarico cromato di questa moto richiamano alla memoria le naked degli anni ’70. Per altri, sarà l’inizio di nuovi, eccitanti momenti da ricordare.

IL SOGNO CONTINUA

Che il divertimento abbia inizio.

La Honda CB1100EX è una naked dalle linee classiche ed eleganti, equipaggiata con un moderno motore a quattro cilindri raffreddato ad aria dal sound profondo e graffiante. Sono i dettagli a renderla unica, come i fianchetti in alluminio spazzolato che ne accentuano la preziosità, le ruote a raggi e quell’inconfondibile eleganza nelle forme e nelle proporzioni che evocano i modelli degli anni ’70. Il motore totalmente rinnovato, dotato di frizione con sistema antisaltellamento e sospensioni Showa dalle linee classiche, offre un’esperienza meravigliosa sia dal punto di vista estetico che delle prestazioni.

ROADSTER O CAFÉ RACER
Una moto adatta a ogni stile: classico o café racer, quale preferisci?

CB1100EX
Dotata dei bellissimi cerchi a raggi, la CB1100EX è equipaggiata con la forcella Showa Dual Bending Valve da 41 mm e con sospensioni posteriori cromate regolabili nel precarico della molla, nuovo sistema di aspirazione, terminale di scarico ridisegnato e frizione con sistema antisaltellamento.

CB1100 RS
La CB1100RS nell’aspetto ricorda le prime superbike. La forcella Showa Dual Bending Valve ha steli da 43 mm, ammortizzatori con serbatoio separato e geometrie della ciclistica più sportive. Sulle ruote in alluminio pressofuso da 17″ sono montati dischi flottanti e pinze freno ad attacco radiale. Il motore è dotato di frizione antisaltellamento assistita e sistemi di aspirazione e scarico ridisegnati.

Campionato Italiano Enduro

Maggio 9, 2013Moto90Senza categoria

Il Team Moto90 anche quest’anno partecipa al campionato italiano enduro nella categoria Major con i piloti

  • Marco Brioschi – Master1 – Posizione classifica 6°
  • Angelo Maggi – Master2 – Posizione classifica 1°
  • Marco Bono – Veteran – Posizione classifica 9°
  • Remo Fattori – Superveteran – Posizione classifica 1°
  • Alessandro Corradini – Senior – Posizione classifica 15° – Coppa italia 1°
  • Alessandro Paghini – Posizione classifica 9°
Il Major a Comunanza per la prima stagionale regala spettacolo

Battaglie consumate sul filo dei secondi. I giochi per la conquista del titolo italiano sono ufficialmente iniziati con la prima prova Major targata 2013 grazie al neo arrivato Motoclub Comunanza, al suo debutto nella direzione di una gara nazionale.

La carovana del Major ha raggiunto ieri, domenica 14 aprile, l’affascinante cittadina di Comunanza, una ridente località situata tra le verdi colline della provincia di Ascoli Piceno che nel weekend ha ufficialmente aperto le danze al tricolore dei piloti over33.
Un percorso davvero impegnativo ha regalato al pubblico presente grande spettacolo con i protagonisti delle varie classi che si sono dati battaglia curva dopo curva all’interno delle due speciale messe in piedi dai ragazzi del Motoclub Comunanza. Un lavoro straordinario, coadiuvato da Daniele Remoli, presidente del motoclub, ed accompagnato da un caldo sole primaverile, sono stati gli ingredienti perfetti per una straordinaria giornata all’insegna dello sport e del divertimento per il campionato più goliardico e divertente del panorama nazionale.
Chilometro dopo chilometro, curva dopo curva, si sono delineati i primi responsi marchiati “zerotredici” con una classifica finale che vede la maggior parte dei concorrenti separati da pochi secondi a partire dalla classe Master1 dove sono solo due i secondi che dividono Giorgio Alberti (HM Honda) da Nicolò Zanchi (HM Honda-TNT Corse) con la vittoria andata al pilota al pilota bresciano, seguito dallo stesso Zanchi e dal tricolore 2012 Pablo Peli (Yamaha), giunto terzo. Più marcato il distacco per quanto riguarda la classe Master2 dove a dominare è stato Angelo Maggi su HM Honda che precede nell’ordine Luca Politanò (Suzuki Iveco Team) e Mirko De Felice (KTM TNT Corse), mentre la battaglia per la Master3 ha visto protagonisti Daniele Tellini (KTM TNT Corse), Davide Dall’Ava (KTM) e Giovanni Gritti (KTM) che chiudono nell’ordine distaccati uno dall’altro rispettivamente da 10 e 5 secondi.
Dominio nella classe Expert1 per Giuseppe Gallino (Husqvarna), che non conosce rivali in questo primo atto della nuova stagione. Il pilota ligure precede Davide Di Gregorio e Stefano Tavanti, rispettivamente in sella a una HM Honda e una Suzuki. Sei speciali conquistate su sei anche per Roberto Bazzurri (Beta TNT Corse) nella classe Expert2, con Fabrizio Hriaz (HM Honda) e Alessandro Goldaniga (Suzuki) a seguirlo in seconda e terza posizione. Medaglia d’oro per Giampiero Granocchia (KTM) che fa sua la Expert3 che si mette alle spalle Roberto Cesareni (KTM) e Riccardo Giannettoni (Beta), quest’ultimi due separati da meno di un secondo!
Nella Veteran, gradino più alto del podio per Tullio Pellegrinelli (HM Honda), seguito da Sergio Calvi (HM Honda MAV-RT) e Massimo Chiesa (Husaberg), mentre ad occupare le prime tre posizioni della SuperVeteran troviamo Osvaldo Armanni (HM Honda), Giancarlo Moscone (HM Honda) e Mauro Uslengh

norges natingside

i (Husqvarna).
Nella neonata classe UltraVeteran, primo successo stagionale per Remo Fattori (Husaberg-Bg Norelli) che conquista la vetta del podio davanti a Emilio Cappa e Francesco Berardi, entrambi su HM Honda.
Nella classifica riservata ai club, vittoria per il Motoclub Sebino grazie a Gritti, Cesareni, Armanni e Pellegrinelli, seguito dal Norelli BG (Mazzoleni, Brioschi, Maggi, Fattori) e dal Motoclub Ragni Fabriano (Cantenne, Bazzurri, Luzi, Cappa), mentre tra i Team, medaglia d’oro per la formazione del TNT Corse (Tellini, Zanchi, De Felice, Bazzurri) con il secondo posto occupato dal Team  Mav-RT Enduro Series (Sanino, Giancone, Damiano, Calvi).

CAMPIONATO ITALIANO SENIOR – 2a prova

Secondo successo stagionale per Maurizio Lenzi (KTM) nella E1 2T che s’impone anche in questo weekend davanti a Matteo Zecchin (Fantic Motor) per 17 secondi, e Andrea Mayr (HM Honda), terzo.
Nella E1 4T primo posto per il trionfatore di giornata Davide Roggeri, che conquista il suo secondo podio di classe precedendo per soli 3 secondi il principale pretendente al titolo Giuliano Falgari (HM Honda), mentre la terza posizione è andata ad Andrea Bassi in sella alla sua HM Honda.
Nella E2 con un totale di 9 speciali su 10, si aggiudica la vittoria di classe il veneto Diego Nicoletti (Beta), davanti a Andrea Fossati (KTM) e Marco Casucci (KTM), con Luca Marcotulli (HM Honda), secondo in campionato, appena fuori la zona podio.
Grande battaglia nella E3 con Paolo Bernardi (HM Honda) e Jacopo Cerutti (TM) protagonisti di una gara giocata sul filo dei secondi. A separare i due piloti solo otto secondi, a favore del pilota piacentino Bernardi che conquista così la medaglia d’oro in questa seconda tappa, seguito dallo stesso Cerutti, mentre in terza posizione troviamo Maurizio Facchin (KTM), distaccato di soli 20 secondi dal primo.
Tra le squadre successo per il Trial David Fornaroli grazie a Lenzi, Falgari, Nicoletti e Marcotulli, seguiti dall’Intimiano Natale Noseda (Bassi, Mayr, Cerutti) e da La Marca Trevigiana (Zecchin, Graziani, Facchin), quest’ultime due separate da soli due punti.

CAMPIONATO ITALIANO SENIOR – 3a prova

È stata davvero una gara ricca di sorprese per quanto riguarda il tricolore Senior, con diversi cambi ai vertici nelle varie categorie. Nella E1 2T conquista la vetta del podio Andrea Mayr (HM Honda TRS Team) davanti al leader di campionato Maurizio Lenzi (KTM), che fa sua la seconda posizione davanti a Matteo Zecchin (Fantic Motor), davvero sfortunato all’ultima speciale dove perde secondi preziosi scivolando al terzo posto di giornata.
Ottima giornata per Giuliano Falgari (HM Honda Future Team) che si aggiudica la E1 4T mettendosi alle spalle Davide Roggeri e Mattia Cargnel, su Suzuki e HM Honda. Sono solamente dieci i secondi che dividono Diego Nicoletti (Beta) e Luca Marcotulli (HM Honda) nella E2 Senior, che terminano rispettivamente al primo e secondo posto di classe, mentre la terza posizione viene occupata da Andrea Fossati (KTM). Vetta del podio per Maurizio Facchin (KTM) nella E3, vincitore della categoria con otto secondi di vantaggio su Jacopo Cerutti (TM Mephisto Racing), che torna a guidare la generale di campionato con due punti di vantaggio su Paolo Bernardi (HM Honda TRS), leggermente più attardato ieri conquista la medaglia di bronzo.
Il Trial David Fornaroli si aggiudica la classe riservata ai club, vincendo la giornata con 9 punti di vantaggio sull’Intimiano Natale Noseda. Terzo posto per La Marca Trevigiana.

zp8497586rq

Moto 90 partecipa con il pilota Andrea Zanella al European Junior Cup

Aprile 24, 2013Moto90Senza categoria

apertura

Moto 90 sostiene il pilota Andrea Zanella nel campionato European Junior Cup, il campionato dedicato alle giovani promesse che accompagnerà il circus SBK nella stagione 2013.

Il campionato sponsorizzato direttamente

computer software applications

da Honda Racing mette a disposizione la nuovissima Honda CBR500RR.

IL PILOTA

order viagra without prescription

ta.jpg”>andrea_zanella_(ita)

  • Data di nascita: 29 luglio 1993
  • Hobbies: calcio, musica
  • Musica preferita: House
  • Piloti favoriti: Max Biaggi, Jorge Lorenzo
  • Circuito preferito: Mugello
  • Carriera: CIV, Moto3

zp8497586rq

Login

Lost your password?